Coinvolgimento

La scultura nella natura. Partner e sostenitori
Vai a Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea

Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea

L’istituzione che promuove, progetta e realizza la manifestazione sin dalla sua prima edizione

Vai a Comune di Cerrina

Comune di Cerrina

Ente patrocinante e sostenitore

XIII Giornata del Contemporaneo

Iniziativa dell’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani a sostegno della divulgazione dell’Arte Contemporanea

Vai a Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria

Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria

Ente sostenitore

Vai a Università Montpellier 3 Paul-Valery

Università Montpellier 3 Paul-Valery

Istituzione universitaria che ha collaborato alla realizzazione dell’evento grazie al protocollo sottoscritto con l’Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea

C.R.I.S.E.S.

Il centro di ricerche interdisciplinari dell’Università di Montpellier “Paul-Valery”

Vai a Verso l’Arte

Verso l’Arte

Società di servizi per l’Arte che ha contribuito alla realizzazione dell’evento attraverso il suo network: “Verso l’Arte Edizioni” per la realizzazione del catalogo e della comunicazione coordinata, “Verso l’Arte Agenzia Stampa” per la comunicazione giornalistica, “Verso l’Arte Services and Consulting” per la realizzazione espositiva

La mostra

La Scultura: idea materializzata e tangibile

Nella manifestazione annuale collettiva “La Leggerezza della Scultura” vengono presentate opere di artisti contemporanei, di diverse fasce d’età e varie provenienze geografiche e culturali. Con questa rassegna si intende rilevare quale sia oggi la realtà scultorea, ossia quanto è cambiato il modo di intendere la scultura in relazione ai canoni estetici e allo spazio. In seguito agli insegnamenti dei Maestri del ‘900, in particolare dalle indicazioni di Arturo Martini, Constantin Brancusi, Umberto Mastroianni, la scultura è diventata “leggera”, perché la materia è plasmata e modellata intorno ad un concetto e non più ad una “figura”. Quindi, il pensiero prende forma e modella lo spazio; non è più un’occupazione del vuoto con forme grevi e descrittive, soprattutto celebrative, ma una creatura comunicante.

XII Edizione

Ecco i protagonisti della presente edizione

ANSELMO VILLATA

Presidente I.N.A.C. e Curatore
Presidente dell’Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea, Curatore, Critico d’Arte, Saggista, Cultural manager e Cultural planner orientato alla promozione e alla valorizzazione dei Beni Culturali con un’ottica all’interdisciplinarità e alle collaborazioni internazionali.

GIOVANNI BONARDI

Artista
È una costante nella sua opera la presenza della Natura e in modo speciale è interessato alla figura umana alle tracce che essa lascia, al mondo che la circonda. Attenzione per i movimenti di Arte contemporanea, contatti con artisti, gli stimoli creativi nascono anche dai numerosi viaggi, dalla Grecia all’America Latina, al Messico e al Brasile, dove incontra culture complesse, affascinanti e misteriose, che emergono nelle nuove opere.

TEODOSIO CAMPANELLI

Artista
Presto intraprende dei viaggi verso il Centro America e poi verso le Indie per soddisfare il suo desiderio di conoscenza. Raggiunge il Pakistan, la Malesia, l’India e i villaggi nelle montagne del Nepal che fa propria la filosofia dell’ascesa interiorizzandola e influenzando inevitabilmente la sua arte.

GIUSEPPE INGLESE

Artista
[…] Ma la ricerca si sposta presto dalla “presenza dell’essere” a quella del “non-essere”; “il nulla porta l’essere nel cuore” scriveva Jean Paul Sartre. Dalla materia all’anima, dalla pienezza e crostosità delle campiture materiche al vuoto, che acquisisce senso e valore grazie al segno grafico e al dinamismo dei fili metallici intrecciati. […]

MARIN KASIMIR

Artista
Tutto è sospeso e bilanciato tra due differenti mondi, due atmosfere, due luminosità, due tempi: giorno e notte, complementari e in contrasto come la vita e la morte. Le opere di Marin Kasimir possono essere paragonate a Dan Graham, Jeff Wall, Ludger Gerdes o Thomas Schütte.

SERGIO OMEDè

Artista
Ogni opera, proprio per il suo contenuto, è quasi un simbolo di ciò che comunica, una sintesi ricavata da un approfondito ragionamento sulla realtà della vita e dell’umanità, plasmato in figure antropomorfe, però scarnificate fino a lasciare solo ciò che vogliono rappresentare.

COSTANZO ROVATI

Artista
I temi e le emozioni pittoriche, unite a colori che egli stesso prepara come un alchimista con terre, zinchi, tempere, una volta essiccati, sembrano andare incontro al visitatore il quale, vivrà a sua volta una propria emozione e conseguente interpretazione personale dell’opera. Ogni opera è frutto di un’emozione filtrata attraverso una grande memoria fotografica che, abbinata ad una facile manualità, verrà tradotta in creatività.

SILVIO VIGLIATURO

Artista
Artista e maestro del vetro, la sua tecnica è da sempre volta alla ricerca e alla sperimentazione. Il dipinto, il vetro, l’acciaio, la terracotta sono tutti trattati allo stesso tempo come materia e come scelta ideologica. È proprio grazie alla mescolanza delle tecniche che l’orizzonte delle esperienze di Vigliaturo si è dilatato esponenzialmente aprendo la strada a una visione originale e inedita.

Cataloghi

Le pubblicazioni dedicate alle varie edizioni de "La Leggerezza della Scultura"

Storia

Le passate edizioni e le immagini

La Leggerezza della Scultura – XI Edizione – 2016

Leggi l'articolo completo

La Leggerezza della Scultura – X Edizione – 2015

Leggi l'articolo completo

La Leggerezza della Scultura – IX Edizione – 2014

Leggi l'articolo completo

La Leggerezza della Scultura – VIII Edizione – 2013

Leggi l'articolo completo